Zuppa d’Orzo

Zuppa d’Orzo di casa mia

Piatto tipico del Trentino Alto Adige, ecco che andiamo a preparare la zuppa d’orzo, in due versioni: quella tradizionale con la pancetta affumicata e quella in versione più leggera senza pancetta e senza burro. Questa minestra può essere preparata in diverse varianti con le verdure che più preferiamo, è buonissima non solo calda, ma anche tiepida o addirittura fredda nei mesi più caldi. La stessa ricetta si presta ad essere cucinata non solo con l’orzo, ma anche con il farro, come usiamo spesso fare nella mia Toscana.

 

Cocottine di Uova, fonduta di Asiago e Tartufo

Preparazione: 20 minuti
Tempo di cottura: 60 minuti
Numero persone: 4

Ingredienti

  • 1 cipolla rossa;
  • 1 porro;
  • 1 spicchio d'aglio;
  • 2 carore;
  • 2 gambi di sedano;
  • 2 patate;
  • 2 rametti di rosmarino;
  • 1 scatola di pomodori pelati a pezzi;
  • 200 gr. di orzo perlato;
  • 100 gr. di pancetta affumicata (da evitare nella versione light);
  • olio extra vergine di oliva;
  • burro (da evitare nella versione light);
  • sale e pepe (se gradite);
  • parmigiano grattugiato;
  • Nella versione leggera utilizzare acqua calda o brodo vegetale al posto del brodo di carne.

Procedimento

  1. Raschiare le carote, lavare il sedano e sbucciare le patate.
  2. Lavare bene, tagliare a dadini e tenere da parte.
  3. Pulire cipolla e porro e ridurli a pezzetti molto piccoli.
  4. In una padella mettere due cucchiai di olio, la cipolla, il porro e l’aglio intero e un pezzetto di burro (da evitare se prepariamo la versione light).
  5. Aggiungere 2 cucchiai di acqua e rosolare per circa 10 minuti.
  6. Eliminare l’aglio ed aggiungere la pancetta affumicata (solo nel caso della preparazione tradizionale).
  7. Unire le carote, il sedano e le patate.
  8. Coprire con abbondante acqua calda (o brodo vegetale, o brodo di carne per la versione più sostanziosa) ed aggiungere i pomodori pelati precedentemente schiacciati con una forchetta.
  9. Aggiungere gli aghetti di due rametti di rosmarino; salare e se gradite potete unire un pizzico di pepe.
  10. Cuocere per ancora 10 minuti.
  11. Aggiungere l’orzo e proseguire la cottura per altri 40 minuti circa.

Impiattamento finale

Al termine servite con un filo di olio a crudo e parmigiano grattugiato.

author-avatar

Perché amo la cucina e la montagna? Monti, valli, laghi, piccoli paesi incorniciati nella natura, luoghi ricchi di storia, l’aria pulita, la cucina genuina, non puoi che vivere momenti di assoluto benessere, quando sei in montagna. Amo follemente le Dolomiti, in particolare la Val di Fassa. Non puoi che ammirarla e innamorarti di “lei” e della sua cucina genuina, fatta di sapori semplici, ma ricca di proposte gastronomiche.

No Replies to "Zuppa d'Orzo"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.

    diciassette + tre =

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.