Qualche idea per le Feste … i piatti classici del Natale e Capodanno

Le feste stanno arrivando e bisogna pensare a cosa cucinare e a quali piatti preparare per le cene e i pranzi da passare insieme a famiglia e amici

E’ utile stilare un programma in cui segnare tutto ciò che si vuole preparare, suddiviso in giornate e pasti.

Per i primi piatti da fare per il pranzo di Natale, Santo Stefano o Capodanno c’è l’imbarazzo della scelta. Sono davvero tantissime le idee che si possono seguire.
La tradizione vede le classiche lasagne sulla tavola addobbata a festa ma, se si vuole fare qualcosa di più veloce e semplice, i tortellini o i ravioli al ragù sono perfetti: si può preparare la pasta fresca in casa oppure comprarla già pronta e preparare solo il ragù: si fa soffriggere cipolla, carota e sedano con un po’ d’olio per poi unirvi il macinato di carne. Dopo aver fatto soffriggere tutto per dieci minuti, versare la passata di pomodoro, condire con sale ed un pizzico di zucchero, e far cuocere tutto a fuoco lento fin quando il sugo non sarà leggermente denso. A fine cottura non dimenticare un bel cucchiaio di olio d’oliva.

Per un piatto originale e dal gusto particolare, puntate sulle fettuccine con carciofi e code di gambero. Il trucco sta nel cuocere il tutto a parte e con calma. Prima le code di gambero, quelle surgelate vanno bene, con un pò d’olio d’oliva e uno spicchio d’aglio. Dopo qualche minuto sfumare tutto con il brandy e lasciare cuocere ancora qualche minuto. Poi in una padella mettere olio, cipolla a cubetti e cuori di carciofi puliti e tagliati a spicchi con un pò di sale. A questo punto mettere i carciofi nella padella delle code di gambero. Cuocere le fettuccine al dente e versarle con un pò d’acqua di cottura nella padella del condimento. Spolverare la pasta con prezzemolo ed il piatto è pronto.

Un secondo piatto della tradizione natalizia è senza dubbio la polenta con i baccalà fritto, che in Sicilia si accompagna con qualche oliva nera al forno. Un piatto delizioso, anche se prevede una preparazione laboriosa.
Le torte salate invece sono perfette sia come secondi piatti che come piatti unici perché completi e soprattutto sono facili e velocissime da realizzare: anche qui la pasta la si può fare in casa oppure acquistare i rotoli di pasta sfoglia e brisée già pronte al supermercato e condirle poi come più si vuole. E’ possibile riempirle di verdure bollite e soffritte. Avendo cura di coprire una teglia da torta con la sfoglia, fare un letto di patate bollite e condirle con olio, sale ed origano. Sul letto di patate mettere la verdura che avete scelto. Se si vuole, potete mettere tra i due strati un salume come pancetta, prosciutto o speck. Nell’ultimo strato mettere provola o qualsiasi altro formaggio e uno o più uova sbattute. In forno a 180° per mezz’ora più 5 minuti di grill.

Non dimentichiamoci del contorno di lenticchie a Capodanno (con il classico Cotechino), una tradizione che si dice porti fortuna e tanti soldi. Provare non costa nulla, anzi sono buonissime da mangiare. Un’idea carina è cucinarle con i funghi. Basta preparare le lenticchie normalmente, in un tegame di coccio sarebbe l’ideale. A parte soffriggere aglio in un pò d’olio, al quale aggiungete i funghi successivamente. Vanno bene anche quelli surgelati. A fine cottura condire col prezzemolo. Dieci minuti prima che le lenticchie siano pronte, unire i funghi già pronti, amalgamare insieme e lasciare che cuociano insieme ancora qualche altro minuto. L’abbinamento è delizioso. Altrimenti se lo accompagnate con del Purè non sbagliate mai.

Il dolce classico natalizio e che si continua a mangiare anche a Capodanno è senza alcun dubbio il panettone o pandoro. Ma se si vuole diffondere per tutta casa un delizioso profumo di Natale e preparare insieme ai bambini dei dolcini da appendere sull’albero o da mangiare insieme davanti ad un buon film, i biscotti allo zenzero sono l’idea perfetta. Prepararli è semplice, soprattutto se si ha a casa una planetaria. Basta mettere insieme tutti gli ingredienti, ovvero: un cucchiaino raso di zenzero in polvere, 350 grammi di farina 00, un pizzico chiodi di garofano macinati, un pizzico noce moscata, un cucchiaino raso di cannella in polvere, mezzo cucchiaino di bicarbonato, 160 grammi di zucchero, 110 grammi di burro freddo di frigo, un uovo, un pizzico di sale fino ed infine 50 grammi di miele. Si deve lavorare bene l’impasto per un decina di minuti, poi farlo riposare in frigo per almeno mezz’ora. Successivamente stendete l’impasto con un mattarello e un pò di farina e divertirsi a realizzare i biscotti con le formine che avete a casa, se a tema natalizio meglio ancora. In forno a 170° per 10 o 15 minuti. Nel frattempo si può preparare la glassa con albume d’uovo e zucchero a velo per decorare i biscotti pronti e raffreddati.

Qualunque siano i piatti che sceglierete di fare per le feste, classici o nuovi, tipici della tradizione o alternativi, l’importante è mangiarli in compagnia delle persone a noi care. E così ogni cosa sembrerà, perfetta, al posto giusto ed indimenticabile.

author-avatar

Nella mia vita si intrecciano passioni e lavoro e tutto ruota attorno al mondo internet, alla tecnologia, alla fotografia, al turismo ed al luogo in cui vivo e lavoro, ovvero la Val di Fassa. Attualmente la mia occupazione è al 100% rivolta al mondo web, insieme alla fotografia. Sono numerosi i miei siti che gestisco sul turismo, sulle foto e sul mio lavoro ed attualmente la mia azienda si chiama FassaCom. FassaFood perché ... amo il buon cibo e visto la mia passione per il web il passo è stato breve a realizzare questo blog che coniuga passione per il cibo, per il web e la per la Val di Fassa.

No Replies to "Qualche idea per le Feste ... i piatti classici del Natale e Capodanno"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.

    quattro × 2 =