La Desmontega di Predazzo

LA DESMONTEGA DE LE VACHE DA IL VIA ALLA STAGIONE DEI FORMAGGI DI MALGA

Sabato 7 e domenica 8 ottobre a Predazzo

L’estate è ormai finita, anche se le temperature degli ultimi giorni ci concedono ancora il piacere di qualche pranzo all’aria aperta e il lusso poter passeggiare tra i boschi alla ricerca di funghi che prima d’ora si erano fatti solo intravedere.

E con l’inizio dell’autunno siamo tornati alla vita di tutti giorni, dopo aver archiviato vacanze, sandali da trekking e magliette a maniche corte. Un ritorno che ci lascia un po’ di nostalgia, ma ci apre le porte a mille colori, dal giallo all’arancione delle foglie all’azzurro intenso del cielo terso e per finire con il rosa dei tramonti che mai come in questo periodo lasciano tutti a bocca aperta. E’ proprio a questa tavolozza di colori che si abbinano i tanti sapori che la montagna regala in questo periodo: patate (questo si sta delineando un ottimo raccolto!), zucche, funghi, castagne ma soprattutto loro: i formaggi di malga che a questo punto dell’anno raggiungono i 90 giorni di stagionatura minima capace di rendere ogni forma un’esplosione di aromi e profumi.

Si perché, dopo i 3 mesi trascorsi in alpeggio, anche i nostri allevatori con mucche e capre si apprestano a tornare a valle. Proprio così, non siete gli unici ad aver finito le vacanze in quota!

Ma questo ritorno è da sempre, per i paesi di montagna, una festa e, come tutte le feste, va condivisa con tutti coloro che vi vogliono partecipare. E’ il rito del desmontegar , letteralmente scendere dal monte, che ogni anno ci accompagna per tutto il mese di settembre. E se nei weekend precedenti ci hanno pensato Cavalese con le sue caprette, Moena con il rinomato Festival del Puzzone e Primiero con la sua gran sfilata, il 7 ed 8 ottobre tocca a Predazzo con la Desmontega de le Vache abbinata al Festival del Gusto.

Predazzo si anima già da sabato di bancarelle, casette e gazebi enogastronomici, paioli di polenta e gli stand del Mercato Contadino, mentre i laboratori della Strada dei Formaggi delle Dolomiti trasformano i bambini in sapienti casari.

La domenica entrano in scena le vacche, agghindate a festa con fiori e rametti di abete. Fra le curiose star, sfilano contadini, malgari e pastori di tutte le età in costume tipico, carri di fieno, carrozze, cavalli, pecore, capre e persino galline. A completare il tutto il Festival del Gusto e la rassegna Autunno in Tavola per inaugurare la stagione dedicata ai colori, abbinati ai sapori di montagna. L’intenso programma del Festival prevede incontri pubblici, show cooking, tour all’interno del paese con il gettonatissimo Treno del Gusto. L’ambizione è quella di valorizzare la qualità della vita delle comunità alpine, attraverso una crescente consapevolezza dei tesori del territorio e del suo gusto autentico e genuino.

Due le novità per questa edizione 2017:

– Premio Touring Club Italiano nel contesto del Festival Nazionale Studentesco

-Biketour al Festival del Gusto (sabato 7/10), un’occasione per conoscere la ciclabile di Fiemme e Fassa e le aree naturalistiche limitrofe, accompagnati dagli esperti della Rete delle Riserve e dalle guide Fassa Bike

QUI troverete il programma dettagliato.

Tornando ai formaggi di malga, ogni caseificio ha il suo pupillo prodotto esclusivamente con latte di alpeggio.

Se vi trovate a Predazzo, presso l’omonimo Caseificio, non potete perdere il Puzzone di Moena DOP di malga (anche Presidio Slow Food), mentre al Caseificio Val di Fassa potrete assaggiare il Cher de Fascia di malga. A Cavalese invece potete chiedere del Formae Val Fiemme di malga (affinato con olio tratto dai semi dell’uva) ed in Primiero spopola invece il Primiero di malga.

Come riconoscerli? Oltre che dal nome, attireranno la vostra vista dal banco con il loro color giallo inteso frutto del latte proveniente dai pascoli ricco di betacarotene che si trova nell’erba e dei fiori di cui le nostre mucche si cibano nel corso di tutta l’estate. Se poi li assaggerete scoverete quel sentore di latte appena munto e di panna fresca tipico dei formaggi prodotti durante il periodo dell’alpeggio. Insomma, con un sol boccone sarà come ritornare in malga per un istante e, per un weekend, vi ritroverete di nuovo in vacanza!

E se questa volta non potete proprio venire? Beh, non disperate la Desmontega torna tutti gli anni e il formaggio di malga si può acquistare anche online a questi indirizzi:

www.puzzonedimoena.comwww.formaggidimontagna.itwww.caseificioprimiero.com/ecommerce

author-avatar

Dora e Francesca Quando si parla di formaggi e prodotti delle Dolomiti, se non c’è una c’è l’altra! Menti e braccio di diversi eventi ed iniziative legate al gusto, in Val di Fassa ma anche nelle vicine Valli di Fiemme e Primiero, siamo in realtà anche delle incredibili golose ! Motivo per cui, lavorare per la Strada dei formaggi delle Dolomiti a stretto contatto con produttori, agricoltori, chef, albergatori e commercianti del food ci piace un sacco.

No Replies to "La Desmontega di Predazzo"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.

    17 − dodici =